Category Archive C.Sacrale pediatrico

DiDavide Peta

Ahi la cervicale che dolore!!!!

Nella vita tutti abbiamo avuto la spiacevole esperienza di DOLORI CERVICALI con limitazioni nei movimenti del capo.
Le problematiche del rachide cervicale possono avere diverse origini. Proviamo ad elencarne alcune così da avere un quadro più chiaro riguardo queste fastidiose sensazioni.Le problematiche cervicali posso essere causate da:

  • TRAUMI DIRETTI

Tamponamenti, che possono portare a colpi di frusta con rettilineizzazione o inversione della fisiologica curva cervicale
Traumi sportivi
Traumi diretti da caduta

 

  • POSTURA SCORRETTA

Ambiente lavorativo
Postura errata  durante lo studio
Postura errata davanti la tv
Postura errata nell’utilizzo dello smartphone
Letto o cuscini non idonei alla conformazione strutturale del soggetto

  • DISMORFISMO CRANICO

Problematiche craniche alla nascita
Modificazioni del cranio durante la fase di crescita
Incidenti con Traumi cranici

  • PROBLEMATICHE ATM E GNATOOGICHE

Malocclusioni dentali
Dolorabilità articolare atm
Bruxismo (utilizzo del bite)
Otiti, acufeni e problemi dell’orecchio interno

  • DISTURBI VISIVI

compensazione per orizzontalità dello sguardo
Strabismo

DOLORI ARTICOLARI

Problematiche sacro lombari, protrusioni, ernie, lombalgie
Dismetria d’arto
Dorsalgie
Scoliosi, cifosi, iperlordosi

  • PROBLEMATICHE DI SPALLA

periartriti scapolo omerali
dolorabilità è problematiche della cuffia dei rotatori

  • PROBLEMATICHE DIAFRAMMATICHE

Articolari
Viscerali
Psico-emozionali

  • SOVRACCARICO POSTURALE

Obesità

 

Come possiamo notare i dolori cervicali originano e scaturiscono da diverse problematiche. Per riuscire a ridurre o eliminare questi dolori è opportuno tenere in considerazione il corpo in modo globale e olistico. L’anamnesi e la valutazione visiva del soggetto, oltre alla diagnostica per immagini, riescono a fornire all’operatore tutte le informazioni necessarie per offrire un TRATTAMENTO SPECIFICO.

 

L’intento di questo sito è totalmente illustrativo, non offre consigli medici né suggerisce l’utilizzo di tecniche di trattamento per problematiche fisiche, che sono interesse di parere medico. Circa l'utilizzo delle informazioni contenute in questo sito il dott. Davide Peta si solleva da ogni responsabilità.
DiDavide Peta

Cranio sacrale pediatrico, un mondo da scoprire

 

La valutazione visiva e clinica del bimbo dopo la nascita è importante per scongiurare eventuali patologie o problematiche nella fase della crescita del bimbo.
Il primo trauma che il cranio subisce, ma che è essenziale per un primo processo di fusione delle ossa craniche, è il parto.
Nel passaggio attraverso il canale uterino, il cranio del bimbo viene letteralmente strizzato. Il compito del tecnico di cranio sacrale pediatrico e quello di valutare visivamente eventuali anomalie o asimmetrie craniche e intervenire tramite tecniche e manovre delicatissime, o con il semplice contatto sulla zona. Con queste tecniche abbiamo la possibilità di ridurre l’incidenza della scoliosi in età di sviluppo; ridurre cefalee e emicranie; ridurre problematiche occlusive della mandibola, dell’ATM e della deglutizione; risolvere problematiche di vario genere quali torcicollo congenito, piede torto o difficoltà respiratorie; coliche e problematiche da reflusso e molte altri sintomi nel bimbo.
Sarebbe opportuno fare sempre una valutazione cranio sacrale specifica nei bimbi, così da ridurre rischi e incidenze di problematiche che possono svilupparsi negli anni successivi.

L’intento di questo sito è totalmente illustrativo, non offre consigli medici né suggerisce l’utilizzo di tecniche di trattamento per problematiche fisiche, che sono interesse di parere medico. Circa l'utilizzo delle informazioni contenute in questo sito il dott. Davide Peta si solleva da ogni responsabilità.